Cantinetta umidità 

L’umidità nel vino riveste un ruolo decisivo e incide nella conservazione delle bottiglie. Il tasso di umidità della cantinetta dovrebbe rimanere tra il 60% e l’80%, difatti un ambiente eccessivamente secco potrebbe causare la contrazione del tappo e contaminare il vino con l’aria, oppure al contrario un’umidità troppo elevata potrebbe favorire la proliferazione di funghi e batteri. 

Nelle cantinette Datron il tasso di umidità interno varia dal 65% al 75%, non potendo gestire direttamente l’umidità, per mantenere questi valori è fondamentale prestare attenzione ad alcuni fattori: 

 

Verificare l’umidità dell’ambiente esterno

Evitare ambienti troppo umidi che potrebbero causare condense naturali, poiché anche la temperatura stagionale incide sull’utilizzo della cantinetta. In questa situazione si consiglia di eliminare eventuali residui di acqua che potrebbero danneggiare il vino. 

 

Attenzione all’utilizzo 

Evitare di creare sbalzi di temperatura aprendo e chiudere lo sportello di continuo e tenendolo aperto per il più breve tempo possibile.  

 

Controlla le bottiglie

Assicurati che le bottiglie posizionate all’interno della cantinetta non siano bagnate, poiché potrebbero formare della muffa. Per una corretta manutenzione si consiglia una pulizia periodica mensile. 

 

Prediligi i luoghi asciutti 

Durante i periodi particolarmente umidi un po’ di condensa può apparire sulla superficie esterna della porta. Questo fenomeno, è assolutamente normale e passeggero, scompare non appena i livelli di umidità scendono.

Per prevenire la condensa esterna si consiglia di installare la cantinetta in un luogo ventilato e asciutto con sufficiente spazio a disposizione, evitando di posizionarla accanto ad altri elettrodomestici in funzione che potrebbero aumentarne la temperatura, lontano da fonti di calore e dalla luce diretta dei raggi solari.